martedì 04 Dicembre, 2012

Greenpeace vs. Zara, capi prodotti con sostanze tossiche. Abiti eco-sostenibili entro il 2020


Dopo che Greenpeace ha attaccato Zara, uno dei brand più amati della moda low cost, di produrre i suoi capi con sostanze tossiche, il marchio spagnolo ha annunciato che entro il 2020 l’abbigliamento prodotto da Inditex sarà eco-sostenibile. La campagna Detox sembra quindi aver raggiunto i risultati sperati. La campagna internazionale di Greenpeace del 2011, […]


Dopo che Greenpeace ha attaccato Zara, uno dei brand più amati della moda low cost, di produrre i suoi capi con sostanze tossiche, il marchio spagnolo ha annunciato che entro il 2020 l’abbigliamento prodotto da Inditex sarà eco-sostenibile. La campagna Detox sembra quindi aver raggiunto i risultati sperati.

La campagna internazionale di Greenpeace del 2011, denominata “Detox”, ha portato pesanti risvolti per Zara, in quanto è arrivata a dimostrare la presenza di pericolose sostanze chimiche nei capi amati da tutte le amanti della moda. Sono risultati dannosi, di conseguenza, anche gli scarichi liberati dall’azienda e provenienti dai coloranti azoici che contengono sostanze cancerogene.

Photo| Google Images


Loading...

Articoli correlati


Moda autunno inverno 2019 la donna è sofisticata
Moda Donna
Moda donna, la collezione per le donne che amano mettersi in gioco
Moda Donna
La scelta dell’abito da sposa e da cerimonia: ecco le tendenze di questa stagione
Moda Donna
Cos’è il fashion renting? Dagli Usa arriva la nuova moda per essere fashion sempre
Moda Donna
Moda mare 2019 i capi di tendenza per la donna chic
Moda Donna, Moda Mare
MONCLER SIMONE ROCHA le silhouette voluminose si trasformano in mantelle
Moda Donna