martedì 23 Aprile, 2013

Gli studenti dell’ Istituto Marangoni creano stampe per borse e t-shirt Happiness


Sono di Jessica Tarisch e Marta Di Zio, studentesse di Istituto Marangoni Parigi e Milano, le creatività vincitrici del contest promosso da Happiness. Le loro creazioni grafiche saranno così protagoniste delle t-shirt e delle bag limited edition che Happiness produrrà e distribuirà in occasione dei party di fine anno di Istituto Marangoni a Milano, Parigi […]


Sono di Jessica Tarisch e Marta Di Zio, studentesse di Istituto Marangoni Parigi e Milano, le creatività vincitrici del contest promosso da Happiness. Le loro creazioni grafiche saranno così protagoniste delle t-shirt e delle bag limited edition che Happiness produrrà e distribuirà in occasione dei party di fine anno di Istituto Marangoni a Milano, Parigi e Londra. Il concorso di idee é nato con l’obiettivo di avvicinare i nuovi talenti del fashion design all’industria della moda “fast” e permettere ai ragazzi di confrontarsi con progetti concreti e ambiziosi.

I lavori sono stati valutati  da una giuria di esperti composta da nomi noti del mondo della moda. Yuri Scarpellini (founder e soul di Happiness), Eiman Hamza (Corporate Blogger e trend researcher di Happiness), Marianna Iazzetta (Blogger) e Natasha Slater (PR&Events di Dolce&Gabbana) hanno selezionato le due vincitrici.

La prima classificata, Jessica Tarisch, Istituto Marangoni Parigi, vedrà le sue grafiche impresse sulle t-shirt che saranno messe in produzione da Happiness (e vendute da qualche parte?) e distribuite in anteprima esclusiva alle feste di fine anno di Istituto Marangoni.

Saranno invece distribuite ai nuovi iscritti dell’anno accademico 2013-14 le bag Happiness che recano la stampa ideata dalla seconda classificata, Marta Di Zio, della fashion school di Milano.

Jessica, Tarisch, a dispetto delle sue origini tedesche, ha ispirato il concept della sua grafica a una delle più celebri opere d’arte del nostro Paese: la “Creazione di Adamo” di Michelangelo. Grazie all’effetto “neon”, Jessica ha rivisitato il capolavoro rinascimentale, fondendone il misticismo e la tradizione con la sua stupefacente contemporaneità. Marta Di Zio per la grafica delle bag ha invece esplorato lo stile di vita “I’m a freak” basato sulla moda dei circhi freak degli Anni ’20: capelli tinti di colori eccentrici, tatuaggi, piercing, massima libertà d’espressione nella scelta degli abiti da indossare.

Si conclude così un’iniziativa di successo che ha unito Istituto Marangoni ed Happiness. Un connubio perfetto tra due realtà del mondo del fashion education e della moda, un nuovo e originale approccio al processo di formazione di stelle nascenti del fashion design.

“Quello con Happiness è uno dei diversi progetti di stampo internazionale che attiviamo ogni anno con alcune delle migliori aziende italiane e estere del fashion system – commenta Roberto Riccio, Group Managing Director di Istituto Marangoni. In particolare quest’anno abbiamo chiesto, considerando l’altissimo tasso creativo che caratterizza il brand Happiness, uno sforzo enorme ai nostri studenti in termini di emotività, stravaganza e celebrazione del bello. I risultati sono assolutamente in linea con quanto la giuria, peraltro molto severa, si aspettava. Ovviamente l’augurio per le vincitrici è di continuare ad essere ispirate in questo modo per tutta la loro carriera, e soprattutto di continuarlo a fare con quella gioia che il marchio Happiness ha trasmesso a tutti coloro che hanno contribuito a questo concorso”.


Loading...

Articoli correlati


Moda autunno inverno 2019 la donna è sofisticata
Moda Donna
Moda donna, la collezione per le donne che amano mettersi in gioco
Moda Donna
La scelta dell’abito da sposa e da cerimonia: ecco le tendenze di questa stagione
Moda Donna
Cos’è il fashion renting? Dagli Usa arriva la nuova moda per essere fashion sempre
Moda Donna
Moda mare 2019 i capi di tendenza per la donna chic
Moda Donna, Moda Mare
MONCLER SIMONE ROCHA le silhouette voluminose si trasformano in mantelle
Moda Donna