mercoledì 24 Febbraio, 2016

“The no-id” la collezione di Federica Rao per Milano Moda Unica 2016


Federica Rao, tra le giovanissime protagoniste di Milano Unica 2016, ha presentato la sua collezione “the no-id”, realizzata con l’ausilio di una rete tecnica dell’azienda lecchese. Ancora una volta, i tessuti dell’azienda Gaetano Rossini fanno parlare di sé: questa volta, l’occasione è nientemeno che la kermesse di Milano Unica, manifestazione andata in scena dal 9 […]


Abito Milano Unica

Federica Rao, tra le giovanissime protagoniste di Milano Unica 2016, ha presentato la sua collezione “the no-id”, realizzata con l’ausilio di una rete tecnica dell’azienda lecchese.

Ancora una volta, i tessuti dell’azienda Gaetano Rossini fanno parlare di sé: questa volta, l’occasione è nientemeno che la kermesse di Milano Unica, manifestazione andata in scena dal 9 all’11 febbraio e giunta alla sua ventiduesima edizione. L’azienda lecchese, specializzata nella produzione di tessuti tridimensionali e tecnici, lo scorso anno aveva fornito i propri tessuti ad alcune studentesse di Harim Accademia Euromediterranea tra cui Federica Rao, ormai diplomata e oggi giovane fashion designer che, anche grazie all’utilizzo di una rete monofrontura firmata Gaetano Rossini, ha realizzato la sua collezione “The no-id”, presentata in anteprima al Madeinmedi 2015 e riproposta in occasione di Milano Unica.

Abito Milano Unica _1

“The no-id” è una collezione che interpreta il processo di formazione dell’identità, dove il corpo risulta mediatore tra anima e mondo. Il non essere e l’assenza di personalità hanno guidato la giovane stilista attraverso un percorso alla scoperta di se stessi e della propria soggettività, emblematicamente rappresentato attraverso una collezione di abiti. “The no-id” gioca su outfit basic colors e su texture ricercate come l’eco pelliccia, la rete tecnica, il feltro spalmato e l’eco cavallino. In ogni creazione, estremi cromatici si fondono sapientemente attraverso la gradazione di mezzo; linee semplici ma lontane dal concetto minimal, grazie alla scelta accurata e diversificata dei materiali. La rete monofrontura firmata Gaetano Rossini e utilizzata all’interno della collezione fa della resistenza e dell’alta tecnicità i suoi punti di forza; caratterizzata da uno spessore molto basso, è in grado di creare una perfetta armonia in abbinamento a texture diversificate.

La partecipazione di Harim Accademia Euromediterranea, insieme ad altre scuole di moda, a Milano Unica è stata resa possibile da Sistema Formativo Moda e dal progetto Magazzini Aperti, due realtà volte a sostenere concretamente gli studenti delle scuole di moda sia nelle loro attività formative sia nell’incontro con il mondo delle imprese. Una politica sposata a pieno anche dall’azienda Gaetano Rossini che da sempre è attenta a supportare i giovani nel loro percorso formativo, in particolare nel reperimento delle materie prime necessarie alla realizzazione delle collezioni.


Loading...

Articoli correlati


Simona Ventura e Mahmood per l’uomo Mulish a Firenze
Eventi
Pitti Uomo al via a Firenze con Elettra Lamborghini e la sua nuova collezione
Eventi
La creatività e la moda di Gianluca Saitto in mostra a Roma
Eventi
Pignatelli sfila a Torino con la collezione 2020
Eventi
North Sails al fianco di Marco Mengoni nelle tappe di Atlantico Tour
Eventi
Paolo Roversi firma Calendario Pirelli, prima volta di un italiano
Eventi