lunedì 12 novembre, 2018

Andrea Bizzotto malato terminale e l’ultima lettera alla figlia:”Ecco chi era tuo papà”


Andrea Bizzotto malato terminale e l’ultima lettera alla figlia:”Ecco chi era tuo papà“. Una storia terribile che non dovrebbe mai succedere a nessuno. Andrea Bizzotto, malato di cancro terminale, scrive alla figlia di un anno e mezzo per garfli sspere chi era suo papà. Andrea Bizzotto malato terminale e l’ultima lettera alla figlia:”Ecco chi era […]


Andrea Bizzotto malato terminale e l'ultima lettera alla figlia:"Ecco chi era tuo papà"Andrea Bizzotto malato terminale e l’ultima lettera alla figlia:”Ecco chi era tuo papà“. Una storia terribile che non dovrebbe mai succedere a nessuno. Andrea Bizzotto, malato di cancro terminale, scrive alla figlia di un anno e mezzo per garfli sspere chi era suo papà.

Andrea Bizzotto malato terminale e l’ultima lettera alla figlia:”Ecco chi era tuo papà”

“Nessuno merita un tumore incurabile a 33 anni. Io mi meritavo la possibilità di crescere ed educare la mia piccola Giulia, portarla al primo giorno di scuola. Ora Combatto perché voglio lasciarle che sia vero e concreto di me. Qualcosa che possa rafforzare le parole di sua mamma, degli amici e dei parenti”. Queste le parole di Andrea Bizzotto che ha voluto parlare direttamente alla figlia di un anno mezzo per raccontare tutto di lui, per farle sapere chi era suo papà.

“Quando è nata Giulia, avevo una chemio in corso. Ma mia moglie è stata bravissima, il travaglio è durato proprio le due ore in cui potevo staccarmi, sono corso con un’amica e ho visto nascere la mia bimba”, scrive Bizzotto che vive a Cittadella.

Bizzoto non si limita a parlare e a scrivere ma riesce a mettere tutto in un libro, una sorta di testamento d’amore per la figlia, perchè lei sappia chi era suo padre.

Storia di un maldestro in bicicletta“, è il titolo del libro il cui ricavato andrà a un fondo destinato alla bambina.

“Il mio obiettivo era sopravvivere abbastanza perché Giulia potesse avere un ricordo di me. Combatto comunque per arrivare ai 40 perché voglio lasciare qualcosa a Giulia che sia vero e concreto. Che possa rafforzare le parole di sua mamma, degli amici e dei parenti. Ho registrato diversi video in cui le parlo e ora sto completando questo libro, è la mia biografia”.

“Forse non ce la farò, ma lotterò e mi impegnerò al massimo come ho sempre fatto fino ad oggi”.

La redazione di Leichic cura il sito con articoli di moda e lifestyle dal 2010


Articoli correlati


Attentato Strasburgo il ragazzo italiano con una pallottola in testa la disperazione della fidanzata
Attualità
Lotteria Italia 2018 quanto si vince e il montepremi dei biglietti fortunati
Attualità
Tragedia discoteca Corialdo la lettera strappalacrime delle figlie alla mamma morta
Attualità
Ecco chi è il minore che ha spruzzato lo spray nella discoteca di Corinaldo, identificato
Attualità
Sfera Ebbasta 6 morti al suo concerto in discoteca per colpa di uno spray urticante
Attualità
Elena Santarelli da Chiambretti parla del figlio che ha il tumore
Attualità