domenica 25 Febbraio, 2018

Moda autunno inverno 2018-10 la sfilata di Laura Biagiotti


Moda autunno inverno 2018-10 la sfilata di Laura Biagiotti. Su il sipario: la moda recita il suo spettacolo quotidiano. Al Piccolo Teatro di Milano palcoscenico e passerella si fondono: teatro e vita, personaggi e persone. La moda innesca la scintilla del cambiamento, individuale e collettivo, e come il teatro ha un effetto catartico e rigenerante. […]


Moda autunno inverno 2018-10 la sfilata di Laura Biagiotti

Moda autunno inverno 2018-10 la sfilata di Laura Biagiotti. Su il sipario: la moda recita il suo spettacolo quotidiano. Al Piccolo Teatro di Milano palcoscenico e passerella si fondono: teatro e vita, personaggi e persone. La moda innesca la scintilla del cambiamento, individuale e collettivo, e come il teatro ha un effetto catartico e rigenerante. Consapevole, appassionata e salda nelle sue radici: la donna Biagiotti interpreta molteplici ruoli anche attraverso un guardaroba coltivato, fatto di pezzi
iconici.

Moda autunno inverno 2018-10 la sfilata di Laura Biagiotti

La moda come il teatro “possiede” il tempo: si va dal flashback al fastforward, come se tornasse nella suggestione agli anni ‘90 quando la battaglia per la parità diventa azione positiva e collettiva. La generazione dei primi importanti successi nel lavoro, nella vita, nei diritti sociali e privati scopre nuova sicurezza, intelligenza e, di conseguenza, autostima che l’abito, in molti casi, interpreta.

Sfilata Laura Biagiotti Milano Moda donna

Oggi, che indubbiamente si è aperto un nuovo fronte di libertà, fiducia, consapevolezza e protagonismo femminile, anche l’abito deve significare nuove emozioni e trasformazioni. Bianco Biagiotti nel segno della treccia, dipinta a mano con chiaroscuri, o trompe-l’oeil con un’inedita illusione ottica nella stampa realizzata in 3D per cappotti di panno, abiti fluttuanti e camicie in chiffon.

Moda autunno inverno 2018-10 la sfilata di Laura Biagiotti

Il nuovo CULT è la ragnatela di cashmere, impalpabile, con pezzi sovrapponibili e intercambiabili, incredibilmente facili e leggeri. Il calore è dato anche dai double in toni neutri per cappe con cappuccio, tubini e pantaloni con le pinces.

Sperimentazioni: tessuti brit come tartan, pied de poule e principe di Galles rieditati con pietre e borchie intarsiate, disegni micro e macro, panno ultrasoft e cappotti iperfemminili definiscono il guardaroba della working woman. Romantic power nei giardini inglesi di rose e ortensie sfumate sul velluto e sulla seta. Colori speziati e naturali: ruggine, verdone, senape e cammello. Tagli di luce, strass, geometrie decise, cappe scenografiche e disinvolti tubini corti. Optical temperato. Abiti scurissimi di cashmere accesi da bagliori brillanti.


Loading...

Articoli correlati


Milano Moda donna Gilberto Calzorali e lo stile un-natural
Milano Moda Donna
Milano moda donna colori e arcobaleno per l’autunno inverno 2019
Milano Moda Donna
Milano moda donna la capsule collection di Les Coapins
Milano Moda Donna
Milano Moda donna sulle passerelle sfila la moda e la creatività
Milano Moda Donna
Milano Moda donna calendario sfilate febbraio 2019 dove vederle
Milano Moda Donna
Sfilata Elisabetta Franchi con Cecilia Rodriguez alla Milano Fashion week
Milano Moda Donna