giovedì 28 aprile, 2016

Allarme colera a Zanzibar un’epidemia 45 morti e 3000 in ospedale


Allarme colera a Zanzibar un’epidemia 45 morti e 3000 in ospedale. Secondo quanto riporta l’Ansa, ci sarebbe un vera epidemia di colera a Zanzibar. 45 persone morte a causa dell’epidemia di colera. La conferma dal funzionario della sanità di Zanzibar dell’Agenzia Ap. Colera a Zanzibar 45 morti A Zanzibar sarebbero già morte 45 persone a causa […]


zanzibar coleraAllarme colera a Zanzibar un’epidemia 45 morti e 3000 in ospedale. Secondo quanto riporta l’Ansa, ci sarebbe un vera epidemia di colera a Zanzibar. 45 persone morte a causa dell’epidemia di colera. La conferma dal funzionario della sanità di Zanzibar dell’Agenzia Ap.

Colera a Zanzibar 45 morti

A Zanzibar sarebbero già morte 45 persone a causa del colera, una vera epidemia che si è diffusa da marzo 2016.

“Oggi sono circa 3.000 le persone ricoverate in ospedale con i sintomi del colera”, ha detto Muhammad Dahoma, il direttore della prevenzione delle malattie e di controllo presso il ministero della salute.

L’allarme a Zanzibar è alto, 45 morti e 3000 persone in ospedale con i sintomi della malattia.

Le precauzioni per evitare che si diffonda maggiormente sono state già prese, con il divieto di vendita di cibo e succhi di frutta in aree aperte. Il governo ha creato anche dei campi dove isolare i pazienti, i campi si trovano nelle isole di Unguja e Pemba, le forti piogge però potrebbero aggravare la situazione…

“L’epidemia di colera e’ minaccia per l’industria del turismo – spiegano – soprattutto in questi mesi quando la stagione turistica entra nel vivo”.

Cos’è il colera

Il colera è un’infezione dell’intestino tenue da parte di alcuni ceppi del batterio gram-negativo, a forma di virgola, Vibrio cholerae o vibrione.[1] La condizione può presentarsi senza alcun sintomo, in forma lieve o grave.[2] Il sintomo classico è la diarrea profusa, spesso complicata con acidosi, ipokaliemia, crampi muscolari e vomito, che dura un paio di giorni.[3][2] La diarrea può essere così grave che può portare in poche ore ad una grave disidratazione e squilibrio elettrolitico.[3] Questo può comportare occhi infossati, pelle fredda, diminuita elasticità della cute e rughe delle mani e dei piedi.[4] La disidratazione può causare cianosi, un colore bluastro della pelle.[5] I sintomi iniziano da due ore a cinque giorni dopo l’esposizione.[2]

Il colera è causata da un certo numero di tipi di Vibrio cholerae e alcuni tipi sono in grado di causare una malattia più grave di altri. Questi batteri si sviluppano per lo più in acqua e cibo che è stato contaminato con feci umane contenenti batteri.[3] Anche i frutti di mare non sufficientemente cotti sono una fonte comune.[6] Gli esseri umani sono gli unici ad essere colpiti da questi agenti patogeni. Fattori di rischio per la malattia comprendono una scarsa igiene, un’insufficiente disponibilità di acqua potabile e la povertà. Vi sono preoccupazioni riguardo alla possibilità che l’innalzamento del livello del mare possa aumentere i tassi di malattia. Il colera può essere diagnosticato da un esame delle feci.[3] Un test rapido è disponibile, ma non è così preciso.

via wikipedia


Articoli correlati


Siete pronti a trasformare il vostro corpo? Basta con l’ossessione di calorie e grammi
Salute e dieta
LEONE DI LERNIA è morto il conduttore storico dello Zoo di 105
Musica, Show-Biz
Yoga contro il mal di schiena meglio di medicine e antidolorifici
Bellezza donna, Fitness, Salute e dieta
Emily Ratajkowski hackerate per la seconda volta le foto private ecco i suoi look più belli
Moda Donna
Kikò Nalli e quella promessa fatta a Serena Grandi
TV Chic
Isola dei Famosi 2017 Raz Degan si ribella partirà per l’Isola?
Love Story


Idee per lo Shopping


Sull’e-shop Gama arriva il Black Friday per la nuova linea 4D Therapy capelli perfetti sempre!
Bellezza donna, Shopping
Regali per lei chic, ecco i nostri consigli per acquistare i prodotti giusti
Shopping
L’amico PAY PER DRIVE, il primo finanziamento on demand
Shopping