venerdì 09 dicembre, 2011

Quest’anno Babbo Natale compra online, e voi ?


Donne e web ma soprattutto donne e e-commerce. E voi dove acquisterete i vostri regali ? Babbo Natale quest’anno passa per il web e fa incetta di doni. Voi farete lo stesso ? Se sì, non perdetevi i consigli di un esperto degli acquisti online. Natale, tempo di regali. Meglio se low cost, preferibilmente originali […]



Donne e web ma soprattutto donne e e-commerce. E voi dove acquisterete i vostri regali ? Babbo Natale quest’anno passa per il web e fa incetta di doni. Voi farete lo stesso ? Se sì, non perdetevi i consigli di un esperto degli acquisti online. Natale, tempo di regali. Meglio se low cost, preferibilmente originali e se possibile anche facili da reperire e veloci da acquistare. Tutti requisiti indispensabili, se si vuole sopravvivere allo shopping natalizio senza corse contro il tempo e con un occhio al portafogli. In questi casi l’acquisto on-line rappresenta la soluzione ideale per trovare il regalo perfetto e al prezzo migliore.

Ne sa qualcosa Stefano Ramponi, CEO di Lipsiashop, giovane azienda italiana che gestisce direttamente numerosi negozi virtuali, e che si è fatta un nome nel mondo dell’e-commerce e del web marketing: ha infatti sviluppato un software per coordinare e semplificare la gestione degli ordini online, garantendo sia alle aziende che si affidano a lui, sia al cliente finale, un servizio affidabile, veloce e soprattutto sicuro.
Secondo Ramponi, questo Natale gli italiani sembrano aver dato fiducia all’e-commerce, che consente loro di acquistare con comodo dalla propria poltrona, confrontando prezzi e offerte e selezionando quella più conveniente, per poi ricevere tutto direttamente a casa. E senza fare nessuna fila!
La ricetta è semplice: la rete offre idee nuove e spesso introvabili, che soddisfano le esigenze di tutti, anche dei budget più contenuti. Basandosi sulla propria esperienza, Stefano afferma che vanno per la maggiore le curiosità, idee regalo originali ma non troppo impegnative, con prezzi che non superano i 50 euro, specialmente legate al mondo della tecnologia. Dice infatti: “Solo nella prima settimana di dicembre abbiamo raddoppiato gli ordini, soprattutto nel comparto Apple-friendly, come nel caso dei prodotti di hi-Fun, giovane brand italiano che vede tra i suoi soci Guido Falck , specializzato nel trasformare oggetti comuni in originali accessori hi-tech. Il must have di questo Natale è sicuramente la cornetta “vintage” hi-Ring che si collega al cellulare, che ha visto un boom di vendite dopo essere apparsa “all’orecchio” di Vasco e di numerosi altri Vip, ma si vendono tanto anche i caldi paraorecchie musicali hi-Ear, o il mini universal joystick per iPhone e iPod di VaVeliero. Tutti oggetti sfiziosi, divertenti e a prezzi contenuti, acquistabili on-line sia negli e-store multi brand LipsiaShop e GadgetVivo, sia sui siti dei brand, con un semplice click.

Certo l’acquisto in rete comporta sempre alcuni rischi, che non vanno sottovalutati, ma che sono facilmente aggirabili prendendo delle piccole precauzioni.
Tra i suggerimenti di Stefano Ramponi per comprare in rete con tutta tranquillità, c’è prima di tutto quello di prestare attenzione alla qualità del sito al quale ci si affida; dice Ramponi: “un sito curato, con una buona grafica, è sinonimo di serietà. Difficilmente chi investe tanto nella propria vetrina scontenta i propri acquirenti”; inoltre occhio ai prezzi esageratamente stracciati, che possono nascondere vere e proprie truffe, come un rincaro eccessivo sulle spese di spedizione, o mancate consegne; anche per questo è bene evitare, soprattutto sotto Natale, siti stranieri e poco noti, che potrebbero non essere in grado di affrontare celermente spedizioni estere.
Preferire quindi negozi che hanno magazzini vicini e che si avvalgono di corrieri seri. Inoltre per ammortizzare il costo della spedizione, meglio scegliere un negozio virtuale sul quale fare più acquisti.
Dal canto suo il cliente deve fare attenzione, fornendo dati e indirizzo completi e corretti, per evitare contrattempi.
Diffidare inoltre da chi non offre il Paypal tra i metodi di pagamento: molto probabilmente non soddisfa i rigidi requisiti che il sistema richiede. Questo il consiglio di Ramponi: “per evitare brutte sorprese vale la pena fare una piccola indagine digitando su un motore di ricerca il nome del negozio virtuale, seguito dalle parole “truffa” o “fregatura”: se qualcuno ne ha parlato male lo si verrà a sapere di certo!”

L’ultima dritta è quella di tenere d’occhio il calendario: per gli acquisti dell’ultimo minuto, l’ultima data utile è il 20 dicembre, per assicurarsi il pacchetto sotto l’albero. E non far fare brutta figura a Babbo Natale.

La redazione di Leichic cura il sito con articoli di moda e lifestyle dal 2010


Articoli correlati


Natale 2017 al Parco di Pinocchio
Speciale Natale
La moda donna delle feste di Natale, Party Glow
Speciale Natale
Uptown Girl da Natale a San Silvestro il look perfetto
Moda Donna, Speciale Natale
Natale 2017 il maglione che è come un colpo di fulmine
Moda Donna, Speciale Natale
Collezione Cerimonia Donna per il Natale 2017
Moda Donna, Speciale Natale
Auguri di Buon Natale da Leichic.it
Speciale Natale


Idee per lo Shopping


Festa della mamma i gioielli rifiniti a mano da regalare
Shopping
Sull’e-shop Gama arriva il Black Friday per la nuova linea 4D Therapy capelli perfetti sempre!
Bellezza donna, Shopping
Regali per lei chic, ecco i nostri consigli per acquistare i prodotti giusti
Shopping