mercoledì 10 ottobre, 2012

Nathaly Caldonazzo ha eletto la vincitrice degli SMAC Fashion Awards 2012


È Anna Calviello la vincitrice dello SMAC Fashion Awards 2012, progetto di scouting salernitano ideato e sostenuto dal presidente Pasquale Salsano. L’appuntamento con il Concorso Internazionale Giovani Stilisti, condotto dall’attrice Nathaly Caldonazzo, si è tenuto il 7 ottobre presso il Salone dei marmi del Palazzo di Città. La giovane stilista di Pomarico, classificatasi prima, ha […]


È Anna Calviello la vincitrice dello SMAC Fashion Awards 2012, progetto di scouting salernitano ideato e sostenuto dal presidente Pasquale Salsano. L’appuntamento con il Concorso Internazionale Giovani Stilisti, condotto dall’attrice Nathaly Caldonazzo, si è tenuto il 7 ottobre presso il Salone dei marmi del Palazzo di Città.

La giovane stilista di Pomarico, classificatasi prima, ha portato in passerella la sua collezione “Donna Ricercata”, proponendo un mix di semplicità, raffinatezza e chiarezza espressiva. Seta e filati, trasparenze e applicazioni luminose per la moda mare. Tubini neri con stampe retrò per il giorno e abiti da sera alla caviglia con maniche lunghe e trasparenti. Occhiali da sole hanno poi contribuito a dare alla donna ricercata anche un alone di mistero.

Secondo posto dello SMAC Fashion Awards alla collezione “Innovazione e tradizione” di Rossella Isoldi, ispirata dalla lavorazione del macramè e dell’uncinetto. “London Masai” di  Martina Laura Anastasi si è invece classificata terza proponendo una fusione tra motivi british ed etnici.

I vincitori si sono aggiudicati degli stage formativi messi a disposizione da diverse Case di Moda italiane, nonché la possibilità di partecipare – assieme al Concorso Internazionale Mare di Moda di Cannes alla Fiera Internazionale del Beachwear “Mare d’Amare”, che si svolgerà a luglio 2012 a  Fortezza da Basso di Firenze. La Camera della Moda di Calabria ha invece assegnato il premio di “Giovane Designer”, anche questo andato alla giovane Anna Calviello, la quale ha ricevuto dal rappresentante onorario di casa Versace, Giuseppe Fata, un libro da collezione su Gianni Versace e la possibilità di partecipare ad un evento della CRMC.

Grandi ospiti d’eccezione hanno presenziato durante la prima serata come Valeria Mangani, vicepresidente Altaroma, la quale ha espresso entusiasta: “E’ un sassolino nell’oceano ma è un evento che contribuisce a dare risalto alla creatività italiana. E’ meritevole quello che il presidente Salsano fa in questo progetto di scouting. Chissà che io non veda qui stasera uno stilista interessante da lanciare nel mondo”.

Di grande importanza la collaborazione con l’ Accademia del Lusso di Milano che, in onore dei 150 anni dell’unità d’Italia, ha presentato una collezione inedita interamente realizzata sull’idea patriottica della bandiera tricolore. Durante la serata hanno inoltre sfilato le nuove collezioni di Graziano Amadori, direttore artistico dello SMAC, di Franco Francesca, sostenitore della moda ecosostenibile, e di Antonio Battistino, vincitore della precedente edizione dello SMAC Fashion Awards.

UNISA L’attenzione dello SMAC all’aspetto storico e culturale della moda italiana si è confermato nella collaborazione con il Laboratorio di Realtà Virtuale dell’Università di Salerno diretto dalla prof.ssa Genny Tortora, che ha curato la ricostruzione virtuale de “La schiava di Murecine”, progetto di ricerca realizzato nel 2003, frutto dell’applicazione delle nuove tecnologie alla valorizzazione dei beni culturali. Prima del Concorso, il prof. Salvatore Ciro Nappo, consulente archeologo del progetto, ha presentato le motivazioni scientifiche che hanno portato alla ricostruzione virtuale dell’abbigliamento femminile de “La schiava di Murecine”.

Documenti di ricerca hanno raccontato con precisione il tipo di tessuto utilizzato, la tipologia di abiti, gioielli, calzari, trucco e parrucco, elementi assemblati dall’Accademia del Lusso di Napoli per realizzare sartorialmente e portare in passerella gli abiti de “La schiava di Murecine”. La seconda e ultima serata, svoltasi l’8 ottobre e condotta dall’attrice Nunzia Schiavone, con un’appendice di moda e spettacolo, ha visto sfilare le creazioni di atelier di abiti da sposa campani, quali Aliberti e Bignardi.


Articoli correlati


Urban Outfitters arriva a Milano con le sue proposte moda
Eventi
Le Donatella musica e Dj set per un nuovo brand di borse e accessori in pelle
Eventi
La Prima della Scala tutti i look commentati da Giovanni Ciacci
Eventi
L’esilarante commedia di Roberta Skerl al teatro San Babila di Milano
Eventi
Per Belen un nuovo colpo duro ecco cosa le sta succedendo a Milano
Eventi
WHAT’S YOUR NUMBER, nuovo concept store di cosmesi per corpo
Bellezza donna


Idee per lo Shopping


Sull’e-shop Gama arriva il Black Friday per la nuova linea 4D Therapy capelli perfetti sempre!
Bellezza donna, Shopping
Regali per lei chic, ecco i nostri consigli per acquistare i prodotti giusti
Shopping
L’amico PAY PER DRIVE, il primo finanziamento on demand
Shopping