martedì 11 ottobre, 2011

Como Luxury torna alla sua terza edizione…un lusso senza confini


Volete conoscere chi organizzerà la prima corsa di cammelli in Europa? Brindare con una bottiglia di 9 litri tutta d’oro? Oppure sfiorare un minerale composto da cristalli purissimi del valore di diverse centinaia di migliaia di euro, bere da un bicchiere rivestito da fiori freschi servendovi da una fontana tutta di cioccolato? Allora non potete […]



Volete conoscere chi organizzerà la prima corsa di cammelli in Europa? Brindare con una bottiglia di 9 litri tutta d’oro? Oppure sfiorare un minerale composto da cristalli purissimi del valore di diverse centinaia di migliaia di euro, bere da un bicchiere rivestito da fiori freschi servendovi da una fontana tutta di cioccolato? Allora non potete mancare all’appuntamento con Como Luxury just lux it… made in Italy!

Il salone del lusso giunto alla sua terza edizione è pronto a incantare il pubblico con il meglio del meglio dal 13 al 16 ottobre prossimi nella confermatissima cornice di Villa Olmo, gioiello neoclassico e sede di grandi mostre d’arte che si affaccia con il suo giardino il suo parco secolare sul primo bacino del Lago di Como.

Mercoledì 28 settembre 2011 è stata presentata nella suggestiva cornice dell’Accademia del Lusso, l’Università e la palestra degli operatori dell’alta moda e del design del futuro. Fondata nel 2005 l’Accademia entro il 2012 aprirà 16 sedi in tutta Italia ed è rimasta oggi l’unico centro di alta specializzazione per la moda tutta made in Italy.
Dai raffinati locali di via Montenapoleone 5, a Milano, il promoter di Como Luxury, Carlo Piazzoli, ha svelato un programma ricco di novità e di vere e proprie chicche. Ad iniziare dalle partnership importanti della terza edizione del salone. Come quella con la stessa Accademia, grazie all’amicizia tra Piazzoli e il docente Luca d’Elia, esperto di training, coaching e consulting. L’Accademia del Lusso coordinerà il convegno “Il lusso non ha età” nel pomeriggio della giornata inaugurale, con tre relatori d’eccezione quali Roberto Rusca di Exploro Arte Lusso di Chiasso (l’associazione orafa ticinese), Marco Tironi valtellinese “re dei cristalli preziosi” che porta per la prima volta a Villa Olmo i suoi minerali da mille e una notte e il maestro Paolo Polli, artista brianzolo al quale viene affidata anche quest’anno la direzione artistica di tutta Como Luxury.
“Il mondo del lusso è molto meno scontato di quello che può sembrare – ha spiegato d’Elia – e in questo convegno vogliamo creare un momento di riflessione sul tema”. Nel convegno verrà celebrato anche il gemellaggio tra Italia e Svizzera (Chiasso e Como) sul fronte dell’oreficeria e degli orologi di lusso.

La giornata di apertura della rassegna sarà anche la più internazionale di Como Luxury, con un “buyer day” in collaborazione con numerosi consolati esteri. Il salone del lusso celebra quest’anno anche il gemellaggio con l’Europe Arabic Festival, in programma a Merano dal 23 al 30 aprile, dove si potrà assistere alla prima corsa di cammelli in Europa (l’organizzatore sarà a Como Luxury per spiegare la suggestiva iniziativa).

Como Luxury internazionale e prodotto da esportazione, visto che nel 2012 sarà partner della prima edizione di Dubai Made in Italy Luxury in programma nell’emirato arabo. Per la cerimonia di inaugurazione, spostata alla sera del giovedì “in modo da coinvolgere anche chi lavora” sottolinea Piazzoli, si è scelto di affidare regia e scenografia ad Anna Marinello wedding planner che si è formata negli Stati Uniti e che per prima ha portato in Italia questa professione. “Un flowers party” in collaborazione con Bellini Cocktail, dove i fiori andranno ad ornare dalla tavola ai bicchieri.

Il secondo giorno di esposizione sarà il palato il grande protagonista. Si parte con un singolare processo alla cucina di lusso per comprendere dove sia la colpa dei prezzi alti in collaborazione con lo chef stellato Fabio Barbaglini. Al buon bere ci penserà invece Vini d’Autore, graditissima conferma della terza edizione del salone del lusso.

La realtà creata da Gloria e Alessandro Silva tre anni fa prosegue nella sua missione di valorizzare un mercato di nicchia fatto da piccole aziende italiane che abbiano con il territorio un rapporto molto forte. ”Il mondo del vino è profondamente cambiato negli ultimi anni – spiega Alessandro Silva – i consumi si sono abbassati dai 100 litri procapite all’anno a meno di 30 anno. Si beve meno, è vero, ma si beve meglio. Alcuni vini toscani e piemontesi sono diventati uno status symbol. Nella nostra ricerca di filiera a stretto contatto con le proprietà, sempre più spesso non troviamo i classici contadini. Oggi l vigne possono essere di aziende tessili, della moda, con alle spalle capitali che consentono di promuovere la qualità. Di non fermarsi davanti a costi alti di produzione”.

Il pubblico conosce principalmente marchi da milioni di bottiglie, ma è nelle piccole realtà che Vini d’Autore opera con successo. A Como Luxury porterà cinque aziende. La Riccardo Bracchi dalla Toscana, terra più importante per il vino a livello mondiale. Sempre dalla Toscana il mitico Aceto Giusti un marchio che risale al 1500 ed è stato servito ai re e alle regine. La Cantina Lovera dalla Franciacorta per delle impagabili bollicine. E ancora La Collina dei Ciliegi con un Amarone della Valpolicella e l’Azienda Biovini Vasari, siciliana con un vino doc con origini nell’epoca romana e una coltivazione completamente bio.

Il servizio catering sarà coordinato dalla affermata società Il Partycolare di Alessandro Rausa che per l’occasione si fregerà del nome Il Partycolare Gold. La partnership con Spazio Libero e MC Quadro porterà invece dentro Villa Olmo una straordinaria fontana di cioccolato oltre ad un’area interattiva con proiezioni tridimensionali su porte di fumo. E ancora gli artisti della galleria d’arte Verbano e un’iniziativa per l’ospitalità nelle dimore storiche.

Como Luxury ha creato una joint venture anche con altre importanti riviste da Milano 24 Ore di Carlo Kauffmann a The Lake il libro-rivista sui laghi e che organizza eventi legati ai matrimoni ad iniziare dai particolari album fotografici esposti provenienti da New York e dal Giappone.Confermato anche l’abbinamento con il magazine LiveIn.

“Sabato entreremo nel principale tema di Como Luxury, “ruota attorno al mondo” aggiunge ancora il promoter Piazzoli. A Villa Olmo arriveranno delle rombanti Harley Davidson e delle straordinarie auto d’epoca (il raduno è realizzato in collaborazione con LiveIn magazine), mentre nei saloni si potrà ascoltare una performance con flauto ed arpa.

Sabato alle 18 primo esclusivo appuntamento con la moda con “History corset luxory” una rivisitazione della storia del corsetto dall’Antico Egitto a oggi grazie alla collezione del marchio coreano “Ettim” by Park Myung Bolk. Sarà presente anche il console coreano.

Ruote, musica e moda anche per la domenica, giornata conclusiva. Le ruote sono quelle delle Ferrari di Rossocorsa Milano e del Scuderia Ferrari Club Erba. Sarà rosso anche l’elicottero Augusta di Air-Dynamic azienda specializzata in noleggio di velivoli di lusso. Air-Dynamic è partner del fashion show serale con la presentazione della stella, la bottiglia 24 carati Betella Gold da 9 litri. Il prezzo della bottiglia che custodisce le preziose bollicine di un chardonnay puro e di altissima qualità? Dalla cantina Betella preferiscono non rivelarlo, si tratta ad ogni modo di alcune decine di migliaia di euro. A seguire la conferma del rito della sciabolata allo champagne. Nella speranza che a nessuno venga in mente di sciabolare la Betella.


Articoli correlati


Quanto costa il biglietto della prima alla Scala di Milano il prezzo
Eventi
Prima de La Scala Diretta in tv Rai e dove vedere l’Attila di Verdi
Eventi
Prima La Scala Milano 7 dicembre come dove vedere l’Attila di Verdi in Tv e streaming
Eventi
Concerto di Natale in Vaticano c’è anche Alessandra Amoroso
Eventi
Come è morto Freddie Mercury e che malattia aveva? Il ricordo
Eventi
Albero di Natale Swarovski Milano Galleria quando verrà acceso?
Speciale Natale