lunedì 29 Luglio, 2019

Com’è morto George Hilton e che malattia aveva?


Com’è morto George Hilton e che malattia aveva? Volto storico del cinema western. Ci ha lasciato l’attore George Hilton. Ignote al momento le cause della morte e di cosa era malato. Com’è morto George Hilton e che malattia aveva? E’ morto ieri sera in una clinica romana l’attore George Hilton. Lo comunica l’amica Carlotta Bolognini, […]


Com'è morto George Hilton e che malattia aveva?

Com’è morto George Hilton e che malattia aveva? Volto storico del cinema western. Ci ha lasciato l’attore George Hilton. Ignote al momento le cause della morte e di cosa era malato.

Com’è morto George Hilton e che malattia aveva?

E’ morto ieri sera in una clinica romana l’attore George Hilton. Lo comunica l’amica Carlotta Bolognini, al quale l’attore aveva dato mandato di dare l’annuncio. Nato a Montevideo, in Uruguay, il 16 luglio 1934, Hilton aveva preso parte a decine di film ma è noto in particolare per gli spaghetti western. Dalle 11 alle 17 sarà aperta la camera ardente nella clinica ‘Villa Verde’, in zona Torrevecchia, a Roma.

Lunedi 29 alle 16.30 i funerali nella Chiesa degli Artisti in piazza del Popolo.

Chi era George Hilton e la sua carriera al cinema

Hilton viene lanciato nel genere western dal regista Lucio Fulci col film Le colt cantarono la morte e fu… tempo di massacro (1966), al fianco di Franco Nero ed in breve diviene un’icona nel genere. L’anno seguente partecipa infatti a ben sette produzioni del filone, alimentando la sua fama a livello internazionale ed ottenendo buon seguito soprattutto in Spagna. Diventa una delle maggiori star del cinema italiano assieme a Terence Hill, Franco Nero e Giuliano Gemma. I suo personaggi più famosi sono probabilmente quello del pistolero del west Alleluja, creato insieme al regista Giuliano Carnimeo e quello di Tresette.

Affronta anche altri generi, dal dramma al film di guerra, approdando infine al giallo con la pellicola di Romolo Guerrieri Il dolce corpo di Deborah (1968). Dotato di un fascino languido e tenebroso, l’attore si adatta perfettamente al genere e così viene chiamato ad interpretare alcuni dei più noti titoli del filone tra cui: Lo strano vizio della signora Wardh (1970), La coda dello scorpione (1971), Tutti i colori del buio (1972), diretti da Sergio Martino e Perché quelle strane gocce di sangue sul corpo di Jennifer? (1972) di Giuliano Carnimeo, sempre affiancato da Edwige Fenech.


Loading...

Articoli correlati


Alain Delon ictus ecco chi è Anthony Delon il figlio che lo sta curando
Cinema
Chiara Ferragni Unposted il film documentario a Venezia poster e trailer
Cinema
Alessandro Borghi bisex?”Mi piacciono anche gli uomini quando ho bevuto”
Cinema, Gay
Mostra del Cinema di Venezia 2019 arriva il film J’Accuse di Roman Polansky
Cinema
Luke Perry com’è morto che malattia aveva e il tributo di Brenda per Riverdale
Cinema
La casa di carta 3 chi è il professore? Al via la terza stagione su Netflix
Cinema