martedì 14 Maggio, 2013

Issey Miyake: la linea moda Pleats Please diventa un profumo


Inizia un nuovo capitolo della storia della Maison giapponese Issey Miyake, una grande avventura che tesse un legame prezioso e stretto con la moda. Issey Miyake è, senza dubbio, un creatore d’eccezione: il suo più noto e popolare successo si incarna con gli emblematici tessuti plissé, che hanno fatto il giro del mondo in più […]


fragranza Pleats Please


Inizia un nuovo capitolo della storia della Maison giapponese Issey Miyake, una grande avventura che tesse un legame prezioso e stretto con la moda. Issey Miyake è, senza dubbio, un creatore d’eccezione: il suo più noto e popolare successo si incarna con gli emblematici tessuti plissé, che hanno fatto il giro del mondo in più di ottanta colori. Oggi l’iconica collezione Pleats Please diventa un profumo. Una fragranza che rende omaggio alla moda con un infuso di emozioni. Un vero e proprio inno alla joie de vivre.

Con Pleats Please, Miyake costruisce un ponte transculturale tra Oriente e Occidente, un legame tra due mondi che sembrano totalmente opposti. Pleats Please è una linea unica, una storia singolare, una moda universale: il plissè di Issey Miyake è leggero e facile da indossare, la palette di colori per i capi basic gioca sulla monocromia e sulla sobrietà, mentre le collezioni, rivisitate ogni stagione, rivelano vivaci stampe colorate, con ispirazioni etniche e folkloristiche. Oggi, da questi vestiti iconici, emblema ed essenza dell’identità di Issey Miyake, nasce un profumo che porta il loro nome: PLEATS PLEASE.

LA COMPOSIZIONE OLFATTIVA
Per catturare la gioia e la spensieratezza racchiusi in Pleats Please, il naso Aurélien Guichard ha composto un bouquet luminoso e gioioso. Un nettare di allegria, un invito ad assaporare i piaceri della vita.
La prima fonte di ispirazione è stata la luce, elemento intrinseco dell’universo Issey Miyake, sotto forma di riflessi luminosi. In seguito è arrivata l’idea di verticalità, espressione della struttura del plissé. A questo è stato poi aggiunto il movimento, espresso dall’ondeggiare delle pieghe sul corpo. La fragranza, nel suo insieme, è pervasa da un senso di comfort.

Nelle note di testa troviamo la frizzantezza del nashi, un frutto dal particolare aroma ibrido tra pera e mela, con un accento dominante di pera. L’allegria e la luminosità del bouquet fiorito aggiungono alla composizione delicatezza ed estrema femminilità. Le note di cuore esprimono gioia ed ottimismo, dando vita ad una sensualità delicata. Il fiorire della peonia fresca e del pisello odoroso donano un tocco di freschezza e sensualità a fior di pelle e “conferiscono profondità alla fragranza”, precisa il profumiere. L’accordo è caloroso e vibrante e “suggerisce un’idea di fluidità”.

Le note di fondo prolungano la scia dolce su un accordo legnoso e vibrante di cedro, mentre il patchouli, assume un carattere verticale e permea tutta la composizione. La vaniglia, dolce e sensuale, infonde una scia di calore. E l’assoluto di cremosa “vaniglia bianca” avvolge la fragranza con le note avvolgenti dei muschi bianchi. Guichard voleva creare una fragranza “verticale” come un plissé. Una fragranza fiorita firma di una femminilità assoluta e avvolgente. Come un bozzolo ovattato, Pleats Please è un profumo irresistibile, una composizione le cui tante sfaccettature sono rappresentate già visivamente dal flacone.

DAL PLISSÉ 2D AL FLACONE 3D
Per interpretare l’immagine del plissé, si è scelto di ricorrere alla geometria, con un poliedro dalle multiple sfaccettature. Nell’universo di Issey Miyake molte linee includono vestiti e accessori plissettati che evocano queste forme e volumi sfaccettati. Nel flacone di vetro, i contorni sono ben delineati, in un’alternanza di volumi concavi e convessi. Su questo poliedro, le multiple faccette prendono vita, in un gioco di luce senza fine. Non ci sono colori vivi, ma dei sottili riflessi animati dal colore leggermente rosato del profumo.

La realizzazione di questo flacone, che riproduce in versione 3D l’immagine del tessuto plissé, è stata estremamente complessa.
Il tappo ha la forma del calice di un fiore, una fine astrazione plissettata che vuole simbolizzare al contempo un fiore bianco e il tessuto Pleats Please. La confezione esterna trasmette un senso di fantasia e di allegria. Il rosa è mixato all’arancio, in una danza gioiosa di colori racchiusa in un petalo stilizzato, attraversato da sottili venature che evocano il tessuto plissé. Il nome “Pleats Please”, omaggio diretto alla moda di Miyake, riprende il grafismo in cui le E si presentano più piccole, più strette, come compresse, pressate, plissettate.
La gamma di Eau de Toilette comprende tre formati: 30, 50 e 100 ml. E per completare la linea, un cremoso Latte per il corpo e un Deodorante spray.

ON THE MOVE
Per dinamizzare lo spirito di questo nuovo profumo, è stato scelto Nick Knight, uno dei grandi nomi della fotografia contemporanea, che ha firmato lo spot pubblicitario, il primo di Miyake. Audacia, rottura, choc culturale, la nuova comunicazione rappresenta perfettamente il lato energico e pulsante dell’universo Pleats Please. Vestite di tessuti Pleats Please colorati, le ballerine saltano, danzano, fanno le giravolte…
Il fotografo interagisce con i suoi soggetti, filmando da ogni angolatura la magia dei vestiti plissettati. In un gioco di silhouette, i vestiti prendono vita attraverso una danza fatta di movimenti leggeri ed eleganti. I tessuti fluttuano col vento, le stole ondulano.
Il movimento rivela lo spirito Pleats Please e lo anima.

Il visuel scelto da Knight per la campagna stampa è estratto dallo spot. Un’immagine che trasmette un sentimento di allegria, un inno alla gioia del colore e alla libertà del movimento. Nick Knight offre una brillante interpretazione del pensiero di Miyake: “Le pieghe hanno il potere di affascinarmi ed evocare in me una moltitudine di immagini”. Le pieghe si muovono e cambiano ad ogni movimento del corpo, e nella successione dei movimenti cambiano anche i colori, creando un’illusione ottica simile a quella di un caleidoscopio”.


Loading...

Articoli correlati


Moda donna, la collezione per le donne che amano mettersi in gioco
Moda Donna
La scelta dell’abito da sposa e da cerimonia: ecco le tendenze di questa stagione
Moda Donna
Cos’è il fashion renting? Dagli Usa arriva la nuova moda per essere fashion sempre
Moda Donna
Beauty routine di tendenza d’estate come restare belle e in forma?
Bellezza donna
Moda mare 2019 i capi di tendenza per la donna chic
Moda Donna, Moda Mare
MONCLER SIMONE ROCHA le silhouette voluminose si trasformano in mantelle
Moda Donna