lunedì 26 Agosto, 2019

Gli outfit indimenticabili delle Bond girl


Da Ursula Andress a Halle Berry, passando per Mie Hama a Britt Eckland, non c’è dubbio che James Bond sia sempre stato contornato da donne meravigliose. Anche nell’ultimo capitolo (il 25esimo) di questa epopea cinematografica 007 avrà al suo fianco una femme fatale d’eccezione come Léa Seydoux nei panni della dottoressa Madeleine Swann (nello stesso […]


Da Ursula Andress a Halle Berry, passando per Mie Hama a Britt Eckland, non c’è dubbio che James Bond sia sempre stato contornato da donne meravigliose. Anche nell’ultimo capitolo (il 25esimo) di questa epopea cinematografica 007 avrà al suo fianco una femme fatale d’eccezione come Léa Seydoux nei panni della dottoressa Madeleine Swann (nello stesso personaggio già al fianco di Daniel Craig in Spectre).

Gli outfit indimenticabili delle Bond girl

Mentre le riprese del nuovo James Bond seguono spedite, avendo anche fatto tappa in Italia, il fascino delle pellicole dell’agente segreto più famoso del mondo non accenna a tramontare e l’appeal suscitato dalla serie dei film ispirati dal celebre romanzo di Ian Fleming continua ad appassionare i cinefili, che molte volte si sono ispirati a questa fortunata saga anche nella vita reale. Ad esempio solo i fan più facoltosi (beati loro) hanno avuto la possibilità di concedersi una supercar guidata dall’agente segreto di sua maestà, in molti al bancone di un bar, magari in una serata di gala, avranno ordinato il suo cocktail marchio di fabbrica (un Vodka-Martini agitato e non mescolato) e anche per quanto riguarda i vestiti non c’è dubbio che il ricercato guardaroba di 007 sia sempre stato spunto d’ispirazione per gli appassionati. Tuttavia sono soprattutto le Bond girls ad aver avuto un certo ascendente sotto l’aspetto delle tendenze della moda femminile degli ultimi 40 anni.

Photo by Terri  / CC BY 2.0

Sebbene l’autunno sia purtroppo in dirittura d’arrivo, come dimenticare ad esempio l’esplosivo bikini bianco da amazzone con tanto di cinturone abbinato con la fondina per il coltello da cercatrice di conchiglie dell’Honey Rider Ursula Andress in 007 – Licenza di Uccidere (poi replicato in arancione dalla strepitosa Jinx interpretata da Halle Berry in La morte può attendere). Nello stesso film aveva stile da vendere anche Sylvia Trench (alias Eunice Gayson) che indossava un vestito da sera rosso ad una sola spalla in stile Valentino abbinata ad uno splendido bolero in pelliccia di visone al braccio.
Indimenticabile anche l’elegantissimo outfit di Plenti O’Toole (nella versione italiana il personaggio è conosciuto come Petti O’Toole per via dell’abbondante décolleté), la cacciatrice di uomini interpretata da Lana Wood in Agente 007 – Una cascata di diamanti, film dalle tante curiosità come il curioso aneddoto sul numero 17, che nel film veste un lungo abito da sera viola dall’ampia scollatura, per la verità in parte parzialmente camuffato da una chicchissima collana a pendaglio decisamente molto anni ’60.

Look dal fascino orientale per l’intrigante Martine Beswick nei panni della gitana Zora in 007 – Dalla Russia con amore, toppino verde con merletto e pareo floreale drappeggiato molto estivo mentre nello stesso film è sempre elegantissima la Bond Girl Daniela Bianchi (coprotagonista dell’agente segreto più famoso del cinema nel ruolo della spia russa Tatiana Romanova) che in alcune scene del film indossa un fantastico tailleur verde anni ’60 con un toppino smanicato a collo alto giallo canarino.

Nel recente Quantum of Solace la splendida Strawberry Fields (alias Gemma Arterton) vestiva un tubino nero con dettaglio di ricamo in vita a fiocco mentre la sua antagonista Camille Montes (alias Olga Kurylenko) si sentiva a suo agio in un abito lingerie nero con spacco e décolleté a V. Estremamente azzeccata anche la scelta di abiti di scena per risalta la fantastica silhouette della Bond Girl Sévérine (alias Bérénice Marlohe) in Skyfall, che nelle scene più rappresentativi si ricorda indossare un abito drappeggiato rosso con décolleté a V e uno splendido e provocante vestito da sera con tagli ed inserti trasparenti che lasciavano davvero poco spazio all’immaginazione.

 Photo by Georges Biard / CC BY-SA 3.0

Chissà cosa avranno in mente i costumisti per Léa Seydoux dopo averla messa in scena in Spectre con un castigato vestito da sera di satin senza maniche silver e un tailleur nero con collo a barchetta molto anni ’50. Certamente il pubblico di sesso maschile gradirà un risparmio sui tessuti per dare maggiore spazio alle curve della meravigliosa attrice parigina con il fisico da top model.


Loading...

Articoli correlati


50 sfumature di rosso film completo come finisce la storia di Mister Grey e Anastasia
Cinema
Ambra Angiolini in Brave Ragazze al cinema con Ilenia Pastorelli
Cinema
Chiara Ferragni Venezia 2019 il secondo inedito trailer del suo documentario Unposted
Cinema, Donna Vip
Alessandra Mastronardi in Laguna stupisce con i suoi look super cool
Donna Vip
Red Carpet Festival di Venezia look abiti e stilisti delle star
Cinema, Donna Vip
Mel B delle Spice Girls al Festival del cinema di Venezia look e abito
Cinema