venerdì 03 marzo, 2017

Massimo Rebecchi AI 2017/18 la forza dello stile femminile


La moda passa, lo stile resta. Stesso concetto, altra Mademoiselle C, Carine Roitfeld, la cui essenza viene raccontata dalla collezione Autunno Inverno 2017-18 di Massimo Rebecchi dove lo stile personale va oltre le tendenze e diventa un modo di essere e di esprimere la propria unicità. Un racconto per immagini che nasce dall’esaltazione dell’identità della […]


rebecchiLa moda passa, lo stile resta. Stesso concetto, altra Mademoiselle C, Carine Roitfeld, la cui essenza viene raccontata dalla collezione Autunno Inverno 2017-18 di Massimo Rebecchi dove lo stile personale va oltre le tendenze e diventa un modo di essere e di esprimere la propria unicità.

Un racconto per immagini che nasce dall’esaltazione dell’identità della maison i cui codici onnipresenti tornano, rielaborati, per vestire una donna sofisticata e moderna, sobria ma sempre stilosa, per una femminilità discreta e un’eleganza minimale.

Una capacità di mescolare forma e decoro che diventa punto di partenza di arditi accostamenti di colori in cui i toni pastello -rosa e giallo in primis- si mischiano ai grigi e ai neri e per una visione estetica definita e arricchita da stampe floreali e microfantasie.

L’attenzione è sui capispalla avvolti dallo spirito di perfezione che amplifica l’heritage italiano con texture pure e lavorazioni sartoriali: il cappotto si evolve, è decostruito, leggero e over nei volumi; è rock grazie agli inserti in eco pelliccia in tonalità vivaci.

Il parka è la nuova giacca dall’anima sportiva e irriverente, da portare a contrasto con skirt dalle nuove proporzioni in broccato o tuniche a fiori per trasformare la semplicità in allusione e l’eleganza in contemporaneità.
I fluidi gilet in eco fur accendono un bouquet di preziose maglie: su tutti, i cachemire garzati e dall’effetto plume, impreziositi da inserti di paillettes anticate a pioggia o da broderie con tinte a contrasto.
Protagonista della collezione resta la maglieria, frutto di raffinati filati nella tradizione del made in Italy: dall’impalpabile cachemire ai merinos fino alla lana naturale, tutti impreziositi da lavorazioni e capaci di giocare con le lunghezze fino a diventare maxi maglie e cappotti. Maglie che sono un messaggio di amore per sé stessi e per il mondo, amplificando una tendenza cozy dal significato forte, immediato: la lana diventa decoro e carezza, imprimendosi nel corpo e nel cuore di chi la indossa.

Maglieria protagonista anche per lui e dominata da una tendenza sartoriale che dialoga con lo sportswear per creare un mood urbano e disinvolto, apparentemente informale dominato da tradizione e qualità: l’uomo metropolitano adegua il suo modo di vestire allo stile contemporaneo.


Articoli correlati


Laura Biagiotti morte cerebrale per la regina del cachemire
Moda Donna
GIRLS JUST WANNA HAVE SUN!
Moda Donna
Rita Ora in Maison Francesco Scognamiglio
Moda Donna
La T-Shirt è un capo intramontabile per l’estate con Belen
Moda Mare
Festival di Cannes 2017 Sveva Alviti in blu Atelier Emé
Eventi, Moda Donna
La donna con lo spolverino verde
Moda Donna


Idee per lo Shopping


Sull’e-shop Gama arriva il Black Friday per la nuova linea 4D Therapy capelli perfetti sempre!
Bellezza donna, Shopping
Regali per lei chic, ecco i nostri consigli per acquistare i prodotti giusti
Shopping
L’amico PAY PER DRIVE, il primo finanziamento on demand
Shopping